venerdì 20 gennaio 2012

La scarola stufata



Piatto tipicamente invernale che appartiene alla cucina di un tempo, fatta di cibi profumati e semplici, senza orpelli, diretti, ma che ti riscaldano il cuore e l'anima. Un piatto profumatissimo, ricco di sapore, puo' essere mangiato da solo oppure da accompagnamento a formaggi poco stagionati o a pesci con carni bianche. La preparazione è altrettanto semplice e il costo contenutissimo. Per due persone: un mazzo di scarola liscia – una manciata di capperi sotto sale – olive taggiasche – qualche acciuga sotto sale o sottolio – due spicchi d'aglio. Fate soffriggere i due spicchi d'aglio in camicia e scioglietevi le acciughe, aggiungete i capperi e infine la scarola lavata e asciugata. Coprite con un coperchio e lasciate stufare per circa venti minuti. Già finito? Ebbene si, ogni tanto date un'occhiata alla scarola e giratela nella padella in modo tale che si insaporisca. Un consiglio: i capperi sotto sale non passateli sotto l'acqua corrente, così non aggiungerete altro sale a un piatto saporito e profumatissimo! Buon appetito!



2 commenti:

  1. Adoro la scarola!!!! Ottima ricetta!!!

    RispondiElimina
  2. anche io l'adoro, anche sulla pizza o come ripieno del calzone:)

    RispondiElimina