mercoledì 22 maggio 2013

Deliziosa parmigiana di cipolle di Cannara - ricetta inedita





Avevo provato questo piatto, a dir poco delizioso, circa un anno fa presso il ristorante Divin Peccato (clicca per la recensione) a Castiglione del Lago e mi ero ripromesso di sperimentare la ricetta, cercando ci carpire le modalità di preparazione (non mi piace chiedere al personale di sala come viene realizzato un piatto, rispetto al massimo la professionalità e il lavoro di uno chef). Ci sono ritornato qualche tempo fa e trovando questo piatto davvero eccezionale ho deciso di rifarlo. Ho cercato su internet ricette simili, ma mi sono imbattuto solo in una preparazione che prevedeva l'utilizzo della carne macinata e la frittura delle cipolle. Niente di tutto ciò che avevo mangiato al "Divin Peccato". Così ho voluto sperimentare. Niente cipolle fritte, niente carne macinata, ma una cottura semplice e leggera. Parto dalla fine: il risultato è stato davvero ottimo, la dolcezza delle cipolle si sposa perfettamente con l'acidità del pomodoro e la sapidità del parmigiano reggiano. Nonostante la lunga cottura in forno (centottanta gradi per circa un'ora), le cipolle sono rimaste leggermente sode, se vogliamo guardare il pelo nell'uovo. Siccome sono un perfezionista (solamente in cucina), mi sono riproposto di rifarla andando prima a stufare in padella le cipolle e poi ha creare i vari strati (in questo caso non l'ho fatto perchè mi piaceva realizzare i vari strati con gli anelli interi e non sfaldati). Quindi, se qualcuno volesse prendere spunto da questa ricetta e provare prima a stufare le cipolle e renderle morbidissime al palato, mi farebbe piacere confrontarmi con voi. Ma bando alle chiacchiere ed ecco gli ingredienti e le modalità di preparazione della mia parmigiana di cipolle.

Ingredienti:

6 cipolle bianche grandi (io ho avuto la fortuna di trovare quelle di Cannara che si prestano benissimo a
questo tipo di preparazione. Mi raccomando: leggete la provenienza delle cipolle, perchè tantissimi tipi provengono dall'Egitto e Messico, preferite sempre quelle italiane, ne guadagnerete in qualità e sapete cosa andate a mangiare)
3 barattoli di pomodori pelati
parmigiano reggiano qb
olio evo qb
pepe qb
2 spicchi d'aglio
sale qb

Procedimento:

Fate soffriggere i due spicchi d'aglio in camicia e poi versate i pomodori pelati. Cuocete a fuoco lento per una ventina di minuti fino a quando il sugo sarà diventato molto ristretto e avrà perso molta acqua (questo vi eviterà di "allagare" la vostra parmigiana durante la cottura in forno). Nel frattempo pelate le cipolle e tagliatele a rondelle avendo cura di eliminare la parti verdi che risultano essere indigeste e avere un odore molto forte. Ora iniziate a creare gli strati: prima il pomodoro, poi le cipolle e il parmigiano (secondo i vostri gusti) e così fino ad arrivare in cima alla vostra teglia, terminando con una spolverata di parmigiano e di pepe a vostro piacimento. Infornate per circa un'ora a 180 gradi e lasciate intiepidire per qualche ora. La straordinarietà di questo piatto, oltre che alla sua bontà, è data dalla sua leggerezza: potete offrirla e mangiarla anche a cena, non risulterà assolutamente pesante per il vostro stomaco. Provare per credere, buon appetito!





6 commenti:

  1. Il tuo blog è stata una piacevole sorpresa, mi piace!

    RispondiElimina
  2. Grazie! :)Continua a seguirmi allora :)

    RispondiElimina
  3. appena provata!!! buonissima e facilissima!!!super grazie!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie a te! Poi la prossima volta che tagliero' le cipolle usero' il tuo metodo ;)

    RispondiElimina
  5. Adoro le cipolle, la proverò :) ma le dosi per quante persone sono. ? Matilde

    RispondiElimina
  6. Ciao Matilde, le dosi sono per 5/6 persone, dipende dalla fame :)

    RispondiElimina