martedì 24 febbraio 2015

Un chili vegano? Si può!



Una della cose più belle della cucina è la sperimentazione. E' la trasformazione di ricette classiche, la loro interpretazione e l'adattamento a esigenze più disparate. A volte il risultato può essere disastroso, altre sorprendente, come in questo caso. Il rispetto per chi sceglie, per questioni personali o mediche, determinati modi di nutrirsi, dev'essere sempre massimo. Questa volta posso affermare con assoluta certezza che l'esperimento è perfettamente riuscito. Basta seguire la ricetta classica del chili con carne messicano :  http://viaggiculinari.blogspot.it/2013/12/il-messico-in-tavola-burritos-di-chili.html

Per una decina di burritos:

350 gr. di granulare di soia
2 cipolle bianche grandi
2 confezioni di fagioli neri o borlotti
2 spicchi d'aglio
peperoncino a volontà
4/5 cucchiaini di cumino in polvere
4/5 cucchiaini di paprika dolce
2 confezioni di pomodori pelati
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
abbondante grattugiata di zenzero fresco (facoltativo)
10 tortillas messicane
sale qb
olio evo qb

Mettete a bagno in acqua calda il granulare di soia per circa venti minuti, poi strizzatelo per bene fino a fargli perdere tutta l'acqua. Fate soffriggere la cipolla e l'aglio, unite le spezie, il granulare, i pelati e il concentrato di pomodoro. Concludete con l'aggiunta dei fagioli fino a cottura. 
Scaldate le tortillas su una piastra antiaderente e farcitele con il chili vegano. 
Semplice vero? Da leccarsi i baffi, credetemi! Buon appetito!



2 commenti:

  1. mescolare i viaggi ai cibi è qualcosa di straordinario.. Complimenti per il tuo Spazio 

    RispondiElimina
  2. grazie per i complimenti "lifeszu" :)

    RispondiElimina